VISITE PASTORALI DI P. PAOLO AURELI ALLE MISSIONI — 2018

SAYGON, VIETNAM

 

Sono stato a SAYGON, VIETNAM, per una settimana, qui ci sono tre case di formazione:

L’ASPIRANTATO che è composto da un Direttore Vietnamita e da 9 giovani pieni di entusiasmo, i quali stanno frequentando le scuole propedeutiche al cammino verso il Postulandato.

Il POSTULANDATO anche ha un Direttore Vietnamita e ci sono 14 giovani candidati che studiano filosofia; quelli dell’ultimo anno sono accettati come Postulanti.
I membri di questa comunità stanno dimostrando un grande spirito di adattamento e di sacrificio: aspettando la costruzione del Convento vicino alla casa dello Studentato, risiedono al momento in una casa a tre piani, presa in affitto, dove al primo piano vi dimora il proprietario.

Lo STUDENTATO é una comunità internazionale, composta dal Superiore P. Jefferies Foale (SPIR), dall’Economo P. Thomas Anamattahil Varughese (THOM), dal Direttore P. Paulus Jasmin (REPAC); ci sono inoltre due giovani Sacerdoti Passionisti Vietnamiti e 9 studenti professi che stanno studiando Teologia.

 

YURIMAGUAS, PERÚ

 

La Missione in Perù appartiene alla Provincia Passionista SCOR (Spagna e America Latina).

La zona considerata Missione è quella di YURIMAGUAS, Vicariato Apostolico sotto la guida di Mons. JESUS MARIA ARISTIN; qui, 10 Missionari Passionisti sono impegnati nell’Apostolato.

In occasione della mia visita a YURIMAGUAS ho potuto essere presente all’Assemblea Vicariale tenutasi dal 27/02/2018 al 03/03/2018, dove hanno partecipato i Sacerdoti e Religiosi impegnati nell’opera di Apostolato e i laici del Consiglio Pastorale di ogni parrocchia.

Durante quest’assemblea è stata fatta una valutazione completa ed esauriente della situazione pastorale, sociale, antropologica e politica di tutto il Vicariato Apostolico, ottima opportunità, per me, di poter conoscere le difficoltà, i problemi, e le soluzioni studiate per migliorare il servizio pastorale alla cristianità.

In realtà, la zona interessata dai missionari è molto grande e, oltre alla città di YURIMAGUAS, si estende fino ad una parte della vasta provincia di Alto Amazonia dove diventa sempre più difficile svolgere una pastorale adeguata, tanto che gli abitanti di quelle parti vengono chiamati “i figli della selva”.

 

PARROCCHIA DI BARRANQUITA, PERÚ

P. MARIO BARTOLINI (MAPRAES)
É PRESENTE LÍ DA 40 ANNI.

Quando iniziò a lavorare in quei luoghi c’era solamente foresta e infatti, successivamente, ha dovuto disboscare e poi spianare per costruire la Chiesa, la casa del Parroco, l’officina, il Centro Pastorale e altre opere utili per raccogliere ed istruire con la catechesi.

Metà del territorio in cui opera P. Mario è attualmente servito da elettricità e strade, mentre l’altra metà del suo apostolato è rivolto a quei villaggi che sono sorti lungo i fiumi, villaggi privi di strade e di elettricità e raggiungibili solamente con le barche.

Per mantenere i contatti con loro, P. Mario, ha aperto una trasmissione radio attraverso la quale invia notizie, fa le letture del giorno e da le relative spiegazioni liturgiche.

 

MISSIONI IN AFRICA: KENYA E TANZANIA

Le Missioni Passioniste in Africa sono tante, tutte con gli stessi problemi e le medesime situazioni.
Attualmente, sul posto, ci sono pochi missionari italiani, per cui, la maggior parte delle opere e delle iniziative vengono portate avanti dai nostri Passionisti locali.
Le maggiori attenzioni sono rivolte all’educazione e all’istruzione scolastica; molti ragazzi sono aiutati con adozioni a distanza, grazie ai contributi periodici che riceviamo dai benefattori e inviamo agli interessati.

 

Comunità di Kisima, KENYA

Comunità di Molo, KENYA

Messa a KADEM

 

KENYA

La Vice Provincia del Kenya ha molte Parrocchie in luoghi isolati e difficili da raggiungere: le strade interne, con le piogge, diventano impraticabili persino con la JEEP.

Ho avuto occasione di visitare sia le Parrocchie che le Case Religiose di formazione; di quest’ultime ce ne sono diverse, anche grandi, ma con poco personale.

Alcuni religiosi sono impegnati nell’insegnamento a Nairobi dove la Casa di Formazione, a Kisima, ha ben 25 studenti di teologia.

A MOLO hanno una bella Casa di formazione, in aperta campagna, con diversi ettari di terreno per ortaggi e agricoltura, ma ci sono solo due Sacerdoti e due Aspiranti. Anzi, ancor meno, perché l’Economo ha da poco accettato di servire una nuova Parrocchia in una periferia bisognosa di tutto, dove c’è solo una piccola chiesetta e una baracca funge da Ufficio parrocchiale.

A SOTIK c’è una Casa di Noviziato, situata in una zona alquanto ristretta e con strade assai fangose e piene di buche, che la rendono difficile da raggiungere. Qui c’è anche la Parrocchia tenuta da un Passionista.

A KARUNGKU ci sono una Casa di Esercizi, un Centro Professionale, dove si trova P. Claudio Moscatelli (CARLW) e una Parrocchia.

Ogni domenica la Parrocchia di KADEM diventa stracolma di persone; la messa dura circa tre ore.

La Parrocchia di ORUBA è molto recente e possiede un grande spazio per lo sviluppo di un centro abbastanza popolato. I missionari di qui sono molto impegnati nelle attività pastorali.

 

TANZANIA

La Missione Passionista iniziò in questa nazione nel 1934, grazie alla Ex Provincia CORM; molti di coloro che hanno offerto tutta la loro vita in quest’opera sono sepolti nel cimitero a VEYULA – DODOMA.

Le case di formazione sono:

VEYULA sede della Vice Provincia e Casa di Accoglienza per gli aspiranti.
Qui c’è un grande Centro Professionale per insegnare ai giovani diversi mestieri: costruttore, falegname, sarto, elettricista, etc. Su iniziativa di alcuni nostri Fratelli Passionisti (come Fra Ludovico Izzo MAPRAES), hanno anche sviluppato la coltivazione di viti di diversa qualità e, visto il loro clima, riescono a fare due vendemmie per ogni anno.

ARUSHA, sede per Postulanti e Studi di filosofia.

Nelle case di formazione e nelle Parrocchie sono stati creati dei sistemi di coltivazione di ortaggi e allevamento per raggiungere l’autonomia economica riguardo le spese del vivere giornaliero (Living Cost), mentre invece ci sono difficoltà per rinnovare o costruire nuovi edifici e per le spese di formazione e studi.

 

 

Chiesa appartenente alla Parrocchia di Arusha, TANZANIA

 

Missione di Mlova, TANZANIA

LE MISSIONI DI ITOLOLO, ITISO, ZENETTI E MLOVA

Interno del Baobab nel quale il primo Missionario celebrò la prima Santa Messa

Le Missioni di ITOLOLO, ITISO e MLOVA hanno una situazione difficile e sono bisognose di aiuto.

Molti come P. Roberto Dal Corso (MAPRAES), sono impegnati nelle parrocchie a ZENETTI dove hanno diverse opere di agricoltura e allevamenti di bestiame e dove stanno costruendo un Ospedale.

A ITOLOLO, oltre all’Ospedale e altre opere al Centro della Parrocchia, hanno anche un terreno, molto distante, da coltivare. Lì, c’è una Cappella Passionista e un albero di Baobab, al cui interno il primo Missionario celebrò la prima Santa Messa.

 

Farmacia dell’Ospedale di ITOLOLO

 

IL VILLAGGIO DELLA GIOIA

 

Il Signore si serve dei deboli ed ammalati per realizzare il suo Regno, ne è la Prova lampante tutto quello che è stato realizzato da Padre Fulgenzio Cortesi (MAPRAES) nel villaggio della Gioia.

Nel villaggio della Gioia ci sono 7 Unità di Case per gli Orfanelli (ad oggi quasi 100) e per tutti gli altri, quasi 500 fra bimbi e ragazzi.

P. Fulgenzio ha costruito scuole elementari, medie e superiori che sono frequentate anche da ragazzi esterni.

In collaborazione con la Diocesi e il Cardinale, per assistere gli Orfanelli ha fondato un nuovo istituto di Suore, chiamate Le Mamme degli Orfanelli.

Questo Istituto di Suore ha uno spazio molto vasto, dove vi sono 4 case, quella per le suore, per il Noviziato, per Aspiranti e per i Postulanti.

Ci sono, inoltre, tante altre infrastrutture per le necessità del Villaggio, persino un fornaio per il pane.

A settembre del 2018 è stato inaugurato il secondo Villaggio della Gioia che si chiama: “il Villaggio della Luce”, nella zona di MOROKORO. Qui, ci sono altre Case Famiglia, altri Orfani, altre Scuole e anche una FALEGNAMERIA ed una SARTORIA.

admin

Related posts