Secondo Centenario del Ripristino della Congregazione: 1814 – 2014

Oggi, mentre qui a Roma commemoriamo la festa dei Santi Giovanni e Paolo, tutta la Congregazione passionista festeggia i 200 anni dal suo ripristino nel 1814 dopo la soppressione degli ordini religiosi ad opera di Napoleone nel 1808.

Cliccare qui sotto per leggere il messaggio del Superiore Generale con una breve rievocazione storica a cura di P. Fernando Piélagos:

ITALIANO     INGLESE     SPAGNOLO

A seguire un estratto dal testo di P. Piélagos:

“…il 26 giugno, festa dei Martiri Giovanni e Paolo, il Cardinale Litta presentò al Papa una supplica di ripristino dei Passionisti. Il giorno seguente, il Card. Pacca, pro-Segretario, firmava il Rescritto nel quale si affermava:

“La vita esemplare che li fratelli della Congregazione de’ Passionisti hanno sempre tenuta prima del fatale sconvolgimento delle cose, la condotta lodevole che hanno tenuta nel tempo luttuoso delle passate vicende, i vantaggi spirituali, che la Chiesa ha ritratto dall’opera di quelli zelanti operai della vigna del Signore, sono rimasti così impressi nella memoria di Sua Beatitudine che, rivolgendo di continuo le sue sollecitudini al beneficio della Religione medesima, e della Chiesa, ha creduto di dover dare a questo Istituto un contrassegno de’ suoi pontifici riguardi, abilitandolo il primo a riunirsi ne’ rispettivi ritiri, a riassumere l’abito e a vivere secondo le Regole del suo venerabile Fondatore, nella sicurezza che proseguiranno gl’individui del medesimo a contribuire coll’esemplarità della condotta e con uno zelo costante alla edificazione e al profitto delle anime.

Si porge pertanto al P. Provinciale de’ Passionisti, che ora sostiene le veci del Preposito Generale, il riscontro di questa graziosa pontificia autorizzazione, per sua intelligenza e governo. B. card. Pacca. Al P. Filippo della Concezione, Provinciale de’ Passionisti.”

 

admin