P. Ciro Benedettini nominato Consigliere Ecclesiastico presso l’ambasciata della Repubblica di San Marino presso la Santa Sede

Il 5 dicembre 2017 P. Ciro Benedettini (MAPRAES) è stato ammesso nel numero del Corpo Diplomatico della Repubblica di San Marino, la più antica e più piccola Repubblica del Mondo. Ha giurato sulla Sacra Scrittura davanti ai Capitani Reggenti, i due capi di stato della Repubblica (durano in carica solo 6 mesi). Era da tempo che la Segreteria degli Esteri del piccolo stato faceva la corte a P. Ciro che rifiutava per incompatibilità perché fino a gennaio 2016 era dipendente Vaticano in qualità di vice direttore della Sala Stampa della Santa Sede.
P. Ciro ha acquisito il passaporto diplomatico e tutti i privilegi riconosciuti internazionalmente ai diplomatici (auto con targa diplomatica se volesse). La figura di Consigliere Ecclesiastico nell’ambasciata presso la Santa Sede è tipica dei Paesi a maggioranza cattolica. Il nome esprime il compito e comunque non comporta funzioni particolari se non la partecipazione ad una decina di eventi in Vaticano. In effetti più che un incarico è stato un riconoscimento onorifico della piccola Repubblica ad un suo cittadino.
Dal 1° febbraio 2017 P. Ciro è il direttore responsabile de “L’Eco di san Gabriele”, dal 1913 il mensile dei passionisti del santuario di san Gabriele. Nel 1994 venne nominato vice-direttore della sala stampa vaticana. In quella veste, che ha ricoperto per 21 anni fino al 31 gennaio 2016, è diventato il “microfono di tre Papi”. Prima ha collaborato con Joaquín Navarro-Valls, poi con il gesuita padre Federico Lombardi, sotto il pontificato di San Giovanni Paolo II, Benedetto XVI e Francesco.

Comments

comments

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com