Auguri di Natale di Papa Francesco ai Passionisti

Auguri di Natale di Papa Francesco ai Passionisti

«Contempliamo la culla di Betlemme senza dimenticare di fissare lo sguardo sul Crocifisso»

Auguri di Natale di Papa Francesco ai Passionisti

 

Nel contesto Giubilare dell’Anno della Misericordia che si è recentemente concluso e in preparazione alla festa di s. Maria Goretti (6 luglio), padre Antonio Coppola, Rettore del Santuario intitolato a s. Maria Goretti in Nettuno, Italia, ha donato al nostro Santo Padre, Papa Francesco, una reliquia della Santa, che è stata in vita un modello di perdono e misericordia. Il Santo Padre ha risposto mediante una lettera, nella quale ha ringraziato la comunità di Nettuno per il dono della reliquia e, nello stesso tempo, ha richiamato alcuni aspetti della vita di s. Maria Goretti.

Testo completo in lingua italiana: link1

A conclusione della lettera ha affermato:

«Come ho scritto nella bolla Misericordiae Vultus, “è giunto di nuovo per la Chiesa il tempo di farsi carico dell’annuncio gioioso del perdono. È il tempo del ritorno all’essenziale per farci carico delle debolezze ed elle difficoltà dei nostri fratelli. Il perdono è una forza che risuscita a vita nuova e infonde il coraggio per guardare al futuro con speranza” (n. 10): è questo l’augurio con cui, di cuore, vi faccio giungere il mio saluto e la mia benedizione…»

Successivamente, in dicembre, a conclusione dell’Anno Giubilare, il Santo Padre ha risposto a una lettera del Rettore in cui ha ricordato la vita di S. Maria Goretti, ha offerto ai Passionisti i suoi auguri per il Natale

Testo completo in lingua italiana: link2

Di seguito, un breve passaggio:

«Si avvicina il Natale e per accogliere la venuta del Signore tra noi contempliamo la culla di Betlemme senza dimenticare di fissare lo sguardo sul Crocifisso, per raggiungere la visione completa e profonda dell’illimitato amore e diventargli sempre più fedeli. L’Anno della Misericordia si è appena concluso ma non si sono chiuse le porte di questo amore senza confini che ci invita a ritornare all’essenziale. La misericordia è l’essenziale e ci porta al cuore del Vangelo!

In segno della mia spirituale vicinanza alla vostra vita di contemplazione e di preghiera, auguro all’intera Comunità Passionista il Natale di Gesù Bambino e imparto a tutti l’abbondanza della Benedizione della Divina Misericordia.  Per favore, continuate sempre a pregare per me.»

admin