50 anni dalla beatificazione del Beato Domenico Barberi

       Domenica 27 ottobre, nella Chiesa dove riposano le
spoglie del Beato Domenico, di P. Ignazio Spencer e di Madre Elisabeth
Prout, in Sutton (diocesi di Liverpool, Regno Unito), numerosi fedeli,
tra cui molti appartenenti alla famiglia passionista (laici, suore e
monache) si son radunati insieme ai confratelli della Provincia IOS per
celebrare il 50 anniversario della Beatificazione del Beato Domenico
Barberi. E’ stato commovente incontrare anche religiosi e suore
passioniste che hanno viaggiato per molte ore per esser presenti, mossi
da vera devozione al nostro beato. La cerimonia è stata presieduta dal
Superiore Generale P. Joachim Rego, insieme a p. John  Kearns
(Provinciale IOS) e a P. John Sherrington (suo predecessore nel ruolo di
Provinciale).

       Nella sua omelia, P. Joachim ha
particolarmente richiamato  la figura di Domenico come “colui che ci è
stato mandato come testimone” del Signore Gesù,- , secondo le parole di
Gesù nel Vangelo di Giovanni (“Come tu hai mandato me nel mondo, così io li ho mandati nel mondo, o Padre” Gv 17, 18-26).
Ha ricordato la straordinaria impressione che Domenico ebbe nell’animo
del giovane Newman e infine a sottolineato il grande “sogno” che ha
guidato Domenico nella sua missione: condurre tutti gli uomini ad avere
una profonda intimità con Dio. Con vero spirito ecumenico, alla luce del
profondo amore di Dio per tutti, che lui imparò dal suo meditare la
passione del Signore, Domenico potè guardare a tutti coloro che
incontrava con un atteggiamento di amore e rispetto. “Al cuore di tutto
c’è l’amore” – ha detto p. Joachim – “e il desiderio di Domenico era che
tutti potessero conoscere e fare esperienza della profondità dell’amore
di Dio per loro e alla luce di questo potessero guardare con occhi
nuovi ai loro fratelli e sorelle”. Tutti i presenti hanno poi potuto
approfittare al termine della cerimonia della calorosa (e gustosa)
ospitalità offerta dal parroco di Sutton e dalla gente della parrocchia,
ancora tanto affezionata ai nostri padri.”

admin